Rheine si tinge d’Oro per il K2 Tremolanti-Neri

Rheine città di circa 75000 abitanti della Renania Settentrionale in Germania ai confini dell’Olanda, ha ospitato la prima gara int

ernazionale di maratona in canoa del 2018.

La disciplina della Maratona, come succede negli altri sport, è una delle più impegnative e prevedeva nel percorso tedesco una distanza “ridotta” di 19 km con quattro trasbordi a terra di circa 100m. Nei trasbordi a terra, gli atleti scendono di barca in alcuni punti di approdo stabiliti e percorrono correndo con la loro imbarcazione in spalla la distanza prevista prima del rientro in acqua.

La gara di Rheine era una internazionale “open” ossia aperta oltra che alle squadre nazionali anche ai club privati che cercano di mettere così in evidenza eventuali equipaggi che non fossero rien


Come componenti della squadra Azzurra chiamata a rappresentare l’italia  c’era il più che rodato equipaggio del Canoa Club composto dai due junior TREMOLANTI TOMMASO e NERI NICCOLO’.trati nei selettivi parametri di riferimento della Nazionale.

Il K2 Livornese ha da subito ingaggiato una gara combattuta fino all’ultimo trasbordo con un altro equipaggio Italiano (appartenente appunto ad una società la CKC Sestese) sul qual ha prevalso conquistando un meritato 1° posto e mettono un ipoteca per la partecipazione ai prossimi campionati Europei di specialità in programma a METKOVIC in Croazia tra il 5 e l’8 luglio.

Un risultato che ancora una volta premia la costanza e le qualità dei nostri atleti nonché la competenza e pluridecennale esperienza di tutto o staff tecnico capitanato dalla “Triade” composta da Mancini Gianluca, Sardi Roberto e Kaminsky Claudio.

Sostieni anche tu il Club donando il tuo 5×1000

E tempo di dichiarazione dei redditi e si torna a parlare del 5×1000, un modo intelligente e gratuito con cui puoi sostenere il Canoa Club Livorno, le nostre squadre ed i vari progetti, tra cui il Parco Sportivo.

E’ sufficiente indicare la partita iva dell’associazione nell’apposita sezione destinata alle associazioni sportive nella tua dichiarazione dei redditi, ed il gioco è fatto. 

Non sono soldi che spenderai in più ma è una quota delle tue tasse che destinerai alle attività sportive.

Scarica il tagliandino (tasto destro del mouse e salva immagine cognome), oppure segnati la partita iva del Club (01277700496) e ricordati di dirlo anche ai tuoi amici !

Partita IVA per 5xmille

 

 

Scopri di più su come sostenere il club cliccando qui.

Risultati del Sondaggio sul Parco Sportivo

Si è concluso il sondaggio sul progetto che il Canoa Club Livorno sta promuovendo per realizzare un Parco Sportivo in località Stagno per riqualificare l’area e ricreare un punto di ritrovo non soltanto sportivo per i ragazzi.

Il Progetto è sostenuto anche dalla Federazione Italiana Canoa Kayak, dal Centro Sportivo Italiano dall’associazione Paraplegici di Livorno, dal circolo Acli di Stagno, dalla Proloco di Stagno e dal circolo AVIS di Stagno.

I risultati sono stati molto soddisfacenti, tenuto conto anche del fatto che la promozione del sondaggio è stata realizzata esclusivamente con un “passa parola” su Facebook al quale hanno aderito ben 432 utenti, apprezzando l’idea del parco sportivo e soprattutto evidenziando la mancanza di spazi per i giovani e fornendo suggerimenti e spunti di riflessione interessanti.

Il sondaggio si articolava su 4 domande base sul parco nelle quali gli intervistati potevano selezionare fino a 4 scelte ed altre domande secondarie per definire l’utenza.

Dall’analisi della prima domanda (“Come Dovrebbe essere il tuo parco ideale“) emerge una sensibilità ai problemi della disabilità (scelta da quasi l’80% degli intervistati) seguita dalla preferenza agli spazi per i bambini (75%). La facilità di parcheggio e la presenza di un punto di ristoro sono stati scelti da oltre la meta degli intervistati, mentre gli spazi per picnic e l’eco-sostenibilità delle strutture è stata scelta come priorità da 4 intervistati su 10 e da pochi meno emerge la preferenza per aree attrezzate per mostre, sagre e raduni.

Alla domanda “Cosa manca a Stagno secondo te” quasi 3 intervistati su 4 hanno indicato un punto di ritrovo per i ragazzi, mentre oltre il 35% ha indicato anche un centro culturale ed un parco giochi per bambini, evidenziando complessivamente la carenza di strutture ed alternative per i giovani. Infine quasi il 20% degli intervistati hanno evidenziato un asilo ed una biblioteca come carenze.

Entrando nel vivo della parte sportiva, alla domanda “Quale sport vorresti praticare all’interno del Parco?” gli intervistati hanno preferito nell’ordine la canoa ed il canottaggio (74%), gli esercizi all’aperto (65%), un circuito podistico (43%), basket (34%) atletica leggera (30%), calcetto (25%), tennis, cicloturismo, handy-bike e danza.

Tra gli altri sport suggeriti, il nuoto (la mancanza di una piscina era stata anche evidenziata nelle domande precedenti), il pattinaggio, lo skateboard, la yoga, l parcour, il tiro con l’arco, i giochi di ruolo, la pallavolo e la pallamano, la ginnastica per la terza età ed il dragon-boat, che evidenziano la mancanza di spazi dove praticare attività sportive all’aria aperta e la storica predisposizione dei Livornesi allo sport in tutte le sue forme.

All’ultima domanda di base “Quali attività ti piacerebbe che fossero organizzate o ti piacerebbe trovare all’interno del parco?” oltre 7 intervistati su 10 hanno indicato le aree sportive attrezzate, a conferma dei risultati emersi sopra, quasi il 60% indica le aree gioco per i bambini mentre un intervistato su due indica un punto di ritrovo e di ristoro.

Le aree pic-nic sono scelte da 4 intervistati su 10, mentre le aree attrezzate per meetings ed eventi, insieme ad un punto di noleggio per le biciclette superano entrambi il 30% delle preferenze.

Il campione degli intervistati è abbastanza vario, quasi la metà abitano a Stagno, poco meno del 30 % abitano a Livorno. Guasticce è al Terzo posto con circa l’11% degli intervistati mentre, Vicarello e Collesalvetti si fermano al 6% degli intervistati. il restante 3% è sparso tra i paesi limitrofi.

Di questi, oltre il 50 % dichiara di avere tra 40 e 60 anni, circa un terzo da 20 a 40 anni, il 15% oltre i sessanta e il restante indica meno di venti anni, che corrisponde con quanti hanno figli che praticano sport (oltre la metà degli intervistati), mentre il 17% ha figli piccoli. quasi un quarto degli intervistati non ha figli, mentre il restante dichiara che i propri figli non praticano sport.

infine solo un intervistato su 10 ha una forma di disabilità, e di questi chi pratica già sport o chi vorrebbe averne la possibilità supera leggermente il 3% mentre i restanti non sono interessati a fare sport.

Alcuni tra i migliori commenti/suggerimenti

“Creare un centro aperto a tutti sopratutto ai ragazzi la trovo una buona idea in quanto i ragazzi oggi comunicano tra di loro con cellulari e pc non socializzano e purtroppo vanno in contro a droghe e alcool per cui sostengo a pieno questa iniziativa”

“il progetto è bellissimo speriamo che si avveri”

“Sono un ragazzo di 14 anni e mi piacerebbe avere la possibilità di praticare skate”

“Essendo un ex ex canottiere penso che in questo paesino un vivaio canoa canottaggio sarebbe il clou.”

“Vorrei che i bambini e i ragazzi fossero al centro di nuove iniziative, a Stagno ne hanno bisogno.”

“La nostra frazione che conta circa 6000 abitanti non ha un luogo dove praticare sport gratis. Intendo che quando eravamo bambini noi Stagno , villaggio Emilio , Stagno vecchio erano la nostra palestra, almeno 2 campi da calcio liberi e il bosco dove realizzavano piste di ciclocross. Il tutto in sicurezza. Dovremmo riappropriarsi di quegli spazzi.”

“Ottima idea questo sondaggio è fatto molto bene! da ripetere ogni anno con più discipline a scelta anche semplicemente stando seduto e utilizzando il cervello per gareggiare, come ad esempio negli scacchi e nella dama ma anche per altri giochi culturali come lo scrabble di Mattel (gioco francese di formazione parole con lettere a punti e dove chi finisce tutte le parole contenute nel sacchetto vince la gara! C’è anche per ipad e iphone! Buon lavoro e buona giornata a tutti”

“Rivedere i ragazzi a stagno. Questo e quello che conta”

“Non voglio che mio figlio debba andare chissa dove per ritrovarsi con i suoi amici. Bene il parco e qualsiasi cosa attiri i ragazzi”

“Coinvolgete anche le scuole, e fate fare ai bambini i cartelli per i vari tipi di alberi e di animali”

“Ottima idea. A Stagno non c’è piu un posto dove fare una partita tra amici”

 

Ti è piaciuta l’idea? Che ne dici di sostenere il progetto donando il 5X1000 al Canoa Club Livorno? Non ti costerà niente e ci aiuterai a realizzare il progetto ! Clicca qui per i dettagli

Hai una partita Iva e vorresti sponsorizzare il progetto? scopri come oppure contattaci liberamente.

Ricordati che le iscrizioni per i corsi di canoa per ragazzi e ragazze sono aperti !! CLICCA QUI PER I DETTAGLI

 

Vuoi approfondire? Leggi il dettaglio del sondaggio:

Parco Sportivo di Stagno – Risultati del sondaggio

 

 

 

RIPARTE LA STAGIONE PER IL CANOA CLUB LIVORNO

Settimana intensa per la società con sede a Stagno sullo scolmatore dell’Arno. Dopo la lunga preparazione invernale fatta con sudore e sacrifici, gli atleti del Canoa Club Livorno, allenati dal veterano ROBERTO SARDI, hanno iniziato la stagione agonistica 2018. Domenica 18 marzo, prima gara effettuata nel bacino remiero di Roffia a San Miniato, ideale per le gare di canoa e canottaggio. Il tempo purtroppo non è stato clemente, pioggia e vento per tutta la durata delle gare, che hanno costretto gli organizzatori a rimandare quelle dei più piccoli (2000 e 200 metri).         Alle manifestazioni erano presenti 15 le società provenienti da Lazio, Emilia e Toscana per cimentarsi su una gara di fondo (5000 metri), per le categorie ragazzi (15-16 anni), junior (17-18) e senior ed il Club ha partecipato con 9 atleti. SPURIO FLAVIO, per la categoria ragazzi vince agevolmente la propria gara cominciando nel migliore dei modi la stagione, buon 2° posto per la debuttante in categoria BENEDETTA AMBROSINI, così come il K2 di NERI NICCOLO’ e TREMOLANTI TOMMASO, buono  anche il terzo posto di GIULIA SENESI  e altri buoni piazzamenti degli atleti DEL GRATTA LORENZO, VANNINI MARCO e il K2 di MAZZARA LORENZO e SPURIO FRANCESCO. Questi risultati permettano alla società di piazzarsi al 2° posto nella classifica giovanile dietro una società blasonata come l’ANIENE (Roma) e prima tra le società Toscane.

Il fine settimana (24-25/ marzo) a Firenze si è svolto il Campionato Italiano di Maratona; la maratona consiste in un percorso per la categoria ragazzi di Km 11,250 con 2 passaggi a terra portando la canoa in spalla, lunghi circa 100 metri (chiamati trasbordi), mentre per la categoria junior i km sono 18,750 con 4 trasbordi.  Sabato 24 dedicato al K1, purtroppo giornata da dimenticare, NERI NICCOLÒ’ all’ultimo giro (quando era in prima posizione!) ha subito la rottura del timone che lo ha costretto al ritiro. Non buona anche la partenza di SPURIO FLAVIO e BENEDETTA AMBROSINI (che sconta anche la sua prima esperienza nella marathon) che perdendo subito contatto con i primi arrivano al traguardo con ritardo.  Le cose migliorano domenica 25 con il K2 composto da TREMOLANTI TOMMASO-NERI NICCOLO’,  una gara intensa di  Km 18,750 e 4 trasbordi nei quali l’equipaggio livornese distanzia di circa 40 secondi la coppia del CUS Torino, e si aggiudica così per il secondo anno consecutivo il titolo di CAMPIONI ITALIANI di maratona in K2.

La società si riconferma come sempre ai vertici nazionali della Canoa anche nella difficile specialità della Marathon

 

Immagine

SONO APERTE LE ISCRIZIONI PER LA LEVA 2018

 

Volantino 2018

BUON ANNO !

Nella sede del Club si è svolto stamani il tradizionale brindisi di inizio anno . A tutti i nostri Atleti, ai tecnici, ai dirigenti, ai collaboratori, agli amici ed ai nostri sostenitori e rispettive famiglie auguriamo un 2018 ricco di soddisfazioni e positive novità.

Un 2018 che parte sotto i migliori auspici, come del resto è finito il 2017, con ben tre atleti convocati ai ritiri collegiali della nazionale che come da consuetudine si svolgono durante le festività Natalizie.

La prima è stata Giulia Senesi che dal 27 al 30 dicembre si è cimentata nei test e negli allenamenti della nazionale, mentre Francesco e Flavio Spurio partiranno il 2 per tornare il 5 gennaio.

I collegiali della nazionale sono un momento importante per atleti e tecnici perché offrono la possibilità di affinare gli equipaggi e la preparazione degli atleti anche nel periodo invernale, tipicamente privo di gare e raduni.

 

L’ANNO DEL DRAGONE

Finalemente si PARTE !!

ci abbiamo messo un pò, è vero, ma ora ci siamo.

E’ iniziata la raccolta fondi per acquistare un Dragon Boat … sostienici anche tu donando un Caffe, o quanto vuoi tu.

scopri come visitando l’apposita pagina.

Hai una partita iva e vuoi sponsorizzarci? contattaci, e troveremo insieme la soluzione migliore.

 

 

 

Il CANOA CLUB ancora protagonista ai Campionati Italiani di Milano

 

Nello splendido scenario dell’idroscalo di Milano, ideale per lo svolgimento di gare di canoa, nei giorni 15, 16 e 17 settembre si sono svolti i campionati italiani di velocità 200, 500 e 1000 metri per le categorie ragazzi (15-16 anni), junior (17-18), under 23 senior e master. La squadra del Canoa Club Livorno allenata dal veterano e sempre competente tra gli allenatori Italiani ROBERTO SARDI  e dal responsabile del settore tecnico (già vice campione del modo) MANCINI GIANLUCA, si è presentata a Milano con solo 10 atleti a causa di alcune indisponibilità, ma nonostante questo conquistando ottimi risultati e portando a casa 4 terzi posti, 4 secondi posti e un titolo Italiano. In virtù di questi risultati il Canoa Club Livorno si è classificato NONO nella classifica giovanile su un totale di 1038 atleti in rappresentanza di 114  società provenienti da tutta Italia, e confermando di essere tra le prime società d’Italia.

Il venerdì giornata dedicata alla distanza più lunga (1000 metri), cat ragazzi, dove NERI NICCOLO  sfiora per poco il podio giungendo 4°,  stessa sorte per la gara in K2 dove Niccolo gareggiava in  equipaggio insieme al compagno TREMOLANTI TOMMASO. RAUGI RACHELE conquista un bel terzo posto in una combattutissima gara mettendosi al collo un meritato bronzo. Nella categoria junior pure SENESI GIULIA si aggiudica il terzo posto seguito dalla ritrovata coppia MAZZARA LORENZO-SPURIO FRANCESCO in K2 pure loro terzi. MAZZARA in coppia con TREMOLANTI GIACOMO nella categoria senior si devono accontentare (per così dire) del 5° posto, mentre il nostro master GALVAGNO MARCO al termine di un 1000 metri tiratissimi non va oltre il 5° posto.

Il sabato era dedicato ai 500 metri: il K4 ragazzi formato da TREMOLANTI TOMMASO-NERI NICCOLO-SPURIO FLAVIO E ORSINI EDOARDO mancano il titolo per soli 9 centesimi di secondi, SPURIO e ORSINI REPLICANO in K2 arrivando secondi, RAUGI RACHELE nella finale arriva sesta, nella cat. Junior SENESI GIULIA si classifica all’ottava posizione. La coppia MAZZARA LORENZO-SPURIO FRANCESCO sbaragliando un gruppo di agguerriti rivali conquista il TITOLO ITALIANO in K2.Infine TREMOLANTI GIACOMO in cat. Under 23 si aggiudica la finale arrivando 6° mentre GALVAGNO MARCO sfiora il podio con un buon 4° posto.

Domenica dedicata alla velocità pura 200 metri, per il K4 ragazzi con TREMOLANTI-NERI-SPURIO-ORSINI replicano il risultato del giorno prima arrivando secondi, SPUIO FLAVIO IN K1 a circa 40 metri dall’arrivo quando era ampiamente primo subisce la rottura della pagaia e per soli 5 centesimi di secondo perde il titolo Italiano; decisamente un anno sfortunato per il nostro FLAVIO. Nella categoria Junior  SENESI GIULIA dopo la terza finale conquistata in tre giorni arriva quinta, FRANCESCO SPURIO in una gara entusiasmante replica il podio dell’anno precedente aggiudicandosi un ottimo terzo posto, solito risultato del giorno precedente per MARO CALVAGNO che conquista la quarta posizione.

Stagione terminata per i nostri atleti che finalmente possono godersi qualche giorno di meritato riposo.

La prossima settimana sarà la volta dei piccoli, dove  Arzelà Fabio, Del Gratta Sara (allievi) e Ambrosini Benedetta e Del Gratta Lorenzo (Cadetti) saranno impegnati a rappresentare la Toscana al trofeo CONI che si svolgerà a Senigallia.

 

 

bronzo K2 1000 metri K2 500 metri vampoini d'Italia junior K4 argento nei 500 e 200 metri PODIO 200 MT ARGENTO k2 500 MT arrivo K1 200 metri bronxo K2 200 metri bronzo K1 1000 metri bronzo K1 1000 metri

SENESI E SPURIO RIENTRANO DOPO I MONDIALI JUNIOR DI CANOA

Terminati i mondiali di canoa velocità dal 27 al 30 luglio a Pitesti in Romania gli atleti del Canoa Club Livorno tornano a casa. Tirando le somme tra Europei, svoltisi a fine giugno a Belgrado, ed i Mondiali i risultati sono più che positivi dato che i nostri due atleti erano alle prime esperienze in campo internazionale. Tutte e due si sono cimentati in equipaggio K 4 sulla distanza di 500 metri. Recentemente la Federazione ha rivisto alcuni tipi di gare inserendo il K4 – 500m maschile come specialità olimpica (negli ultimi anni era stata indicata solo come specialità femminile).

La prima a scendere in acqua è SENESI GIULIA che passa agevolmente la batteria e nella semifinale arriva al secondo posto aggiudicandosi così la finale del mondiale. Il podio del mondiale conquistato dal forte equipaggio Ungherese davanti alla Spagna e Bielorussia. l’equipaggio targato Italia arriva ottavo davanti ai padroni di casa al termine di una bellissima gara combattuta sino all’ultima pagaiata.

L’altro nostro atleta FRANCESCO SPURIO, passando anche lui agevolmente la propria batteria, in semifinale si trova equipaggi forti come Polonia (vincitrice dell’ultimo Europeo), Danimarca e Germania (che si aggiudicherà il mondiale)  e per 7 decimi arrivano quarti rientrando nella finale B. La domenica a conclusione dei mondiali l’equipaggio italiano con il nostro Francesco, dopo un gara tiratissima sul finale viene raggiunto dai Portoghesi e si dovranno accontentare per solo tre decimi della seconda posizione (è sempre una questione di decimi).

Al rientro in Italia e presso la propria sede del Canoa Club Livorno con sede a Stagno, tutti i compagni con lo staff composto dal presidente Pagni Alessandro, il responsabile del settore tecnico Mancini Gianluca e il capo allenatore Sardi Roberto si stringano attorno ai due rappresentanti della società complimentandosi per i buoni risultati ottenuti.

20108283_10154799838617717_7528136960298118066_n[1] - Copia - Copia 20108283_10154799838617717_7528136960298118066_n[1] 20108635_10154799838457717_4243691723960266824_n[1] 20139599_10154799849657717_3495393664052923306_n[1] 20155689_10154799845412717_4962537643117071881_n[1] 20156146_10154799838542717_4628766050605034609_n[1] 20228283_10154799841552717_7735305634265412353_n[1] 20229393_10154799846882717_7415936184557505566_n[1] 20229478_10154799845657717_55544973478582227_o[1] 20229898_1591884440886833_7935020140796778134_o[1] 20229912_10154799849372717_2179830555742279307_o[1] 20232389_10154799847642717_3148461061260878945_o[1] 20245504_10154799839802717_472306272027042288_n[1] 20246092_10154799843932717_7166655651660881838_n[1] 20246478_10154799836482717_7393641745065080561_n[1]GIULIA SENESI FRANCESCO SPURIO

 

CANOA CLUB LIVORNO ANCORA PROTAGONISTA AL TROFEO CONI

Dal 21 al 24 settembre nella cittadina di Senigallia, sul mare Adriatico a due passi da Ancona si è svolta la quarta edizione del trofeo CONI (ex giochi della gioventù). Oltre 4000 gli atleti impegnati, tutti tra gli 11 e 14 anni, in rappresentanza di 43 Federazioni sportive.

Per la canoa la società del CANOA CLUB LIVORNO è stata chiamata per il quarto anno consecutivo a rappresentare la Toscana in questa in questa manifestazione sportiva.

Le gare in programma sono state interpretate con grande impegno dai nostri piccoli atleti ARZELA’ FABIO e DEL GRATTA SARA  per la categoria Allievi (11-12 anni)  e DEL GRATTA LORENZO e AMBROSINI BENEDETTA per la categoria cat. Cadetti (13-14 anni), accompagnati dall’allenatore ARZELA’ YURI.

La prima giornata con gare individuali sulla distanza di 1000 metri con giro di boa ai 500, mentre nella seconda giornata di gare si è svolta la staffetta 4×500 dove i nostri ragazzi hanno conquistato il primo posto, consentendo alla Toscana di arrivare SECONDA su tredici regione, in questa disciplina sportiva.

 

A questo punto la  lunga stagione agonistica, cominciata i primi di Marzo, è veramente conclusa e tirando le somme è stata più che soddisfacente per tutto lo staff presenziato dal responsabile del settore tecnico MANCINI GIANLUCA, il veterano degli allenatori ROBERTO SARDI  e dai tecnici di base YURI ARZELA’ – BIANCHI ALESSIO – NERI MICHELANGELO – PELLEGRINI ILENIA  e TREMOLANTI VALERIO e con la collaborazione dell’allenatore CLAUDIO KAMINSKY.

 

22007744_1048040701996823_2913325994337457803_n[1] 21618003_1048040741996819_176427144650700148_n[1] 21686241_1774038479555652_4769286558639810113_n[1] 21687415_1048040465330180_6769851363369009764_n[1] 21751996_1048040611996832_5303101858425858271_n[1] 21761643_1048040361996857_8787888211854013555_n[1] 21761792_1048040655330161_3313754893094010183_n[1] 21765000_1048042385329988_5952423288189793534_n[1] 21765171_1048040768663483_7085756671656377545_n[1]

Post precedenti «